Crea sito

BLOGTOUR – MORGAN E L’OROLOGIO SENZA TEMPO – RECENSIONE

Eccomi di nuovo qua,
oggi per me finisce l’avventura del blogtour di Morgan e l’orologio senza tempo di Silvia Roccuzzo edito da Albatros.
Un’avventura pazzesca, un’esperienza che ho intrapreso con un po’ di ansia per svariati motivi tra i quali la paura di non essere all’altezza e il fatto che si trattava di partecipare ad un blogtour per un romanzo fantasy, che come sapete, non è proprio il mio pane quotidiano.

Ma qualcosa in Morgan e l’orologio senza tempo mi attraeva da tempo e sono stata felice di accetare l’invito di Silvia a partecipare a questa avventura… e che soddisfazione è essere qui ora pronta per recensire il libro dopo aver affrontato il tema dell’ambientazione.

TRAMA: Morgan è un giovane capitano che vive la sua vita all’insegna della pirateria, con la sua fedele ciurma sempre al seguito. Avidità, vanità e presunzione sono tra le sue doti migliori, ne dispensa a profusione mescolandole a una forte ironia e sprezzo del pericolo; nulla di strano, trattandosi di un pirata, peccato che Morgan sia una affascinante piratessa!
Un giorno una serie di inspiegabili eventi segnerà il preludio di un’avventura che la porterà a scoprire il suo passato, nonché a segnare il futuro e le sorti della terra in cui vive.

Tra inseguimenti, battaglie, inganni e colpi di magia, il capitano e i suoi compagni diventeranno i custodi di un segreto molto antico e di un preziosissimo monile: un misterioso e minuscolo orologio da taschino, le cui lancette stanno ferme sulle dodici esatte…

OPINIONE: Morgan e l’orologio senza tempo è molto più di un fantasy. Molto più di un romanzo di avventura. Con le sua 452 pagine Morgan e l’orologio senza tempo è un mix perfetto.
Ho iniziato il romanzo con la paura di trovarmi in un mondo troppo lontano dalla mia zona comfort e invece mi sono ritrovata a leggere con avidità le sue pagine.

Morgan e l'orologio senza tempo

Morgan è una piratessa sopra le righe che cerca di apparire rigida, superiore, a volte può sembrare cattiva verso la sua ciurma ma è un personaggio che sfido chiunque a non trovarla super simpatica. Il suo modo di maltrattare la sua ciurma vi farà sorridere tantissimo.

Inizialmente sembreranno essere solo delle coincidenze quelle che portano Morgan e gli altri in mille avventure ma andando avanti con la lettura scoprirete una sorprendente verità sul passato della nostra protagonista.

La missione è quella di riunire tre orologi che stanno per finire tutti nelle mani del temibile Silanus con i quali diventerebbe il padrone del mondo avendo la possibilità di viaggiare nel tempo e nello spazio. Infatti un orologio porta nel passato, uno nel futuro e uno è in grado di fermare il tempo. I tre orologi nelle mani di una stessa persona, per giunta cattiva, potrebbero decretare la fine del mondo. Del regno di Assia.

Durante le varie avventure che affronteranno, Morgan e la sua ciurma entreranno in contatto con tanti personaggi, alcuni bizzarri, altri fondamentali per raggiungere lo scopo, tra cui i Magius, un popolo speciale con poteri magici molto potenti.

Riusciranno Morgan e gli altri a fermare Silanus senza danneggiare lo spazio temporale?

La scrittura di Silvia Roccuzzo si adatta anche ad una fascia di lettori più giovani che potranno passare delle piacevoli ore tra magia e fantasia. Tra pirati e avventure.

È un romanzo veramente per tutti scritto in modo semplice e scorrevole, pieno di battute spiritose ma mai volgari. Un romanzo che fa leva anche sull’amicizia e su come anche una persona apparentemente rigida in realtà voglia un gran bene alla sua ciurma, alias i suoi amici. Si, questo romanzo pone l’attenzione anche sull’amicizia e su quanto questa sia importante nella vita di ognuno.

Morgan e l’orologio senza tempo per me merita la promozione: voto 8!