Giorno 13: Lettera I – Inferno

di Dan Brown

Buongiorno Lettori,
per il tredicesimo giorno di #Alfalibro ho scelto Inferno edito da Mondadori nel 2013.

Inferno è il quarto romanzo di Dan Brown con protagonista Robert Langdon, gli alti sono:
– Angeli e Demoni
– Il codice da Vinci
– Origin

TRAMA: In questo nuovo avvincente thriller, Brown torna al suo genere e costruisce il suo romanzo più ambizioso fino ad oggi. Il professore di simbologia di Harvard Robert Langdon viene trascinato in un tormentato mondo che ruota intorno ad uno dei più durevoli e misteriosi capolavori della letteratura mondiale: l’Inferno di Dante.
Su questo sfondo, Langdon combatterà contro un agghiacciante avversario e un ingegnoso enigma che lo sospinge in uno scenario di arte classica, passaggi segreti e scienza futuristica.
Guidato dall’epico e fosco poema dantesco, Langdon si affanna a cercare risposte e a decidere di chi fidarsi prima che il mondo venga per sempre cambiato.
Muovendosi in tutta fretta tra Firenze, Venezia e Instanbul.

Inferno

Inferno inzia con il professor Langdon che si risveglia a Firenze in ospedale. Improvvisamente irrompe un killer e solo grazie all’aiuto della dottoressa Sienna Robert riesce a scappare.
Si accorge di avere una capsula con un indovinello nella giacca e di aver completamente rimosso gli avvenimenti dei due giorni precedenti.

Inizia così un avventura per scoprire sia cosa è successo, sia quale sia la sua missione, sempre accompagnato dalla dottoressa Sienna. Gli inseguimenti e gli indovinelli lo porteranno nei luoghi più belli di Firenze per poi recarsi a Venezia, dove finalmente gli viene raccontato che il professor Zobrist sembra aver fabbricato un virus pestilenziale per risolvere il problema del sovraffollamento del mondo e che lui era stato incaricato dall’OMS di trovarlo.

Si scopre quindi la vera natura di Sienna e di altri personaggi e cosa è accaduto veramente alla memoria di Langdon.

Il round finale si giocherà a Instabul, luogo in cui Zobrist ha nascosto il virus…

Langdon e gli altri arriveranno in tempo?

OPINIONE: Inferno per me è stato un capolavoro, probabilmente il più bello dei libri con Langdon.
Sicuramente sono stata influenzata dal fatto che si svolgesse per una bella parte a Firenze, la mia città. Ho avuto la possibilità di immaginare esattamente ogni movimento di Langdon e Sienna per le viuzze di Firenze. Gli inseguimenti mi pareva di vederli mentre camminavo nelle vie della città o in Palazzo Vecchio.
Anche Venezia è una città che amo e che ho visitato molte volte.
Insomma per me questo libro è stato molto familiare e anche a distanza di anni ne ho un piacevolissimo ricordo. Inoltre è ben condito di colpi di scena e suspense che tengono il lettore incollato alle pagine con il cuore che batte forte.

Voto: 8!