Giorno 14: Lettera L – La verità sul caso Harry Quebert

di Joel Dicker

Ciao Lettori,
sto continuando a recensire i libri che ho utilizzato per partecipare ad #Alfalibro, oggi è il turno della lettera L per la quale ho scelto La verità sul caso Harry Quebert edito da Bompiani nel 2013.

TRAMA: 30 agosto 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare. Nulla ad Aurora, New Hampshire, sarà più lo stesso. Trent’anni dopo le indagini vengono riaperte e inizia la ricerca della verità sul caso Harry Quebert.
Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, è nel pieno di un blocco creativo. Così decide di rivolgersi al suo mentore, Harry Quebert, uno degli autori più stimati del paese, nella speranza di superare la crisi e consegnare in tempo il suo nuovo libro.

Ma quello che aspetta Marcus non è certo una vacanza: nella villa di Harry infatti la polizia rinviene dopo trent’anni il corpo della giovane Nola Kellergan, scomparsa nel 1975.
Tra i due si era consumata una relazione burrascosa, anche per via della differenza d’età, quindi lo scrittore diventa presto l’indiziato principale, l’opinione pubblica gli si avventa contro e accusato di omicidio rischia la pena di morte.
A Marcus il compito di investigare: tra i libri del suo maestro, nel passato degli stimati abitanti di Aurora, con il solo obiettivo di salvare Harry, la propria carriera e forse anche se stesso. 

La verità sul caso Harry Quebert

Chi ha il diritto di dire che hai perso, se tu senti di aver vinto? La vita è come una corsa podistica Marcus: ci sarà ci sarà sempre qualcuno più veloce o più lento di te. L’unica cosa che conta, alla fine, è l’energia con cui hai coperto il tuo percorso.

OPINIONI: La verità sul caso Harry Quebert è un thriller deduttivo molto intrigato ed intrigante.
I numerosi flash back a volte rendono la lettura caotica ma si riesce comunque a tenere il filo dato che gli spazi temporali sono solo due: il 1975 quando è scompara Nora e il 2008 anno in cui Marcus rincontra il suo mentore e inizia ad indagare.

Nonostante in alcuni punti l’abbia trovato un po’ prolisso è riuscito allo stesso tempo a rapirmi.
A tenermi incollata ai capitoli uno dopo l’altro con la voglia di capire cosa fosse veramente successo quella notte di tanti anni prima in una cittadina apparentemente tranquilla, dove tutti si conoscono e sarebbero disposti a mettere la mano sul fuoco per il vicino, il barista, il poliziotto… ma conosciamo veramente così bene le persone con cui siamo cresciuti?
Nonostante sia questo il romanzo di maggior successo di Dicker io ho preferito Il libro dei Baltimore.

La verità sul caso Harry Quebert è diventato una miniserie con Patrick Dempsey trasmessa su sky nel 2019.

Il mio voto per questo libro è 8!