Giorno 5: La mia libreria

Buongiorno a tutti cari lettori e buona domenica,
sto ancora recuperando i giorni persi, i giorni di lontananza dal blog. Continuiamo ad aggiornare la challenge di #ALFALIBRO. Anche oggi essendo domenica, non una lettera ma un tema… La mia libreria.

Bella questa idea di parlare e mostrare le nostre librerie, se non fosse che siamo costretti in casa da una pandemia globale e che io, in fase di trasloco, dalla casa in cui sono nata ad una provvisoria in attesa di comprare quella che sarà casa mia, mi ritrovo con i libri divisi in due case. 🙂
Infatti con le foto per la challenge mi sta aiutando mia madre che ha a disposizione la mia libreria originale, quella che sento mia, quella in cui ci sono sia i libri di quand’ero più piccola sia i miei preferiti (la saga di Harry potter, i libri di Follett o di Brown).

Come dicevo poco fa nella mia libreria si può trovare di tutto.
Qualche classico, pochi fantasy, tanti thriller, un bel po’ di romanzi storici, tutti i libri di Dan Brown e alcuni di Ken Follett.
Leggo di tutto, non mi tiro indietro davanti a nessun genere, anche se per leggere alcuni libri ci metto moltissimo. Mentre i mie preferiti, romanzi storici e thriller li divoro. Tanti anche gli autori italiani presenti nella mia libreria. Tra i quali ultimamente i miei preferiti sono diventati Ilaria Tuti, Lorenzo Marone, Alice Basso e Carrisi.

Non seguo un ordine preciso, a parte le saghe gli altri sono rigorosamente in ordine sparso nella mia libreria. Mentre nella mensola che usiamo qui sono disposti piu o meno per casa editrice/grandezza. Non ha molto senso ma lo spazio è quello che è e piu che sistemati secondo una logica sono disposti in modo che ce ne entri il più possibile!!