Crea sito

La gabbia dorata – Trama e recensione

di Camilla Läckberg

Ciao Lettori,
oggi una nuova recensione. Vi parlo della Gabbia dorata di Camilla Läckberg edito da Marsilio Editore, io l’ho preso nella versione di La Feltrinelli con la super offerta 2×9.90€. Alla quale non riesco mai a resistere!!! Che sia una malattia????

TRAMA: Faye ha tutto: un marito di successo, una splendida figlia, un bellissimo appartamento a Stoccolma. Ma sotto questa superficie dorata, la sua vita apparentemente perfetta nasconde crepe profonde. Un giorno, tornando a casa prima del previsto, scopre il marito a letto con una collega e il mondo le crolla addosso. Come se non bastasse, dopo essere stato scoperto, Jack chiede il divorzio e lascia Faye senza l’ombra di un quattrino. La depressione è dietro l’angolo, eppure questa svolta drammatica le dà la forza per reagire e per far confluire la sua rabbia in un piano preciso: un piano di vendetta, raffinato e feroce.

Le donne accolgono, appianano, si assumono la responsabilità di tutti i rapporti, mandano giù l’orgoglio e si sminuiscono fino a sparire.

OPINIONI: La Gabbia dorata con le sue 415 mi ha travolta di emozioni. Emozioni contrastanti.
Questo libro inizia con Faye dalla polizia perchè la sua bambina è morta. Il libro è strutturato con diversi capitoli che fanno da flash back e spiegano tutta la storia d’amore (?) tra Faye e Jack. Ed altri capitoli vanno ancora più indietro nel tempo, a prima che Faye arrivasse a Stoccolma.

Questi capitoli ci parlano di Matilde (ovvero Faye) la sua vita da bambina circondata da violenza. Ci spiegano chi è veramente Faye senza svelare nulla prima del momento giusto.

La gabbia dorata

Faye, che personaggio!!!! L’ho odiata per più di metà libro. Una donna sottomessa, che fa da cagnolino al marito miliardario nonostante tutta la ricchezza di quell’uomo è stata creata grazie a lei, alle sue idee, alla sua intelligenza. Ho passato la maggior parte del libro ha chiedermi come fosse possibile che una ragazza così bella ed intelligente possa essersi ridotta ad un manichino, tra l’altro super disprezzata solo perchè secondo il marito non è più attraente, è troppo grassa. Mamma mia!!! Mi si chiude ancora la vena!

Poi succede qualcosa, mentre Faye fa di tutto per mantenere la facciata, trova il marito a letto in casa sua con una collega. E cosa fa Faye? Dice “è un errore Jack, tranquillo, lo dimenticheremo”. Ma questo non è nei piani di Jack, che invece chiede il divorzio e la lascia senza un soldo.

Ed eccoci finalmente alla svolta. Grazie alla sua amica Chris, il personaggio più bello del libro, Faye riesce a rimettersi in piedi elaborando un piano geniale. Creare un’impresa di prodotti di bellezza, il marchio Revenge, Vendetta. Per tutte le donne che sono state tradite, umiliate, trattate a pesci in faccia. Ma nel suo piano c’è dell’altro. Molto altro. Rovinare Jack.

Per scoprire se riuscirà a portare a termine il suo piano leggete La gabbia dorata, non ve ne pentirete.
Non sono per niente stupita dal fatto che uno svedese su tre abbia letto almeno uno dei libri della Läckberg.
Io adesso non vedo l’ora di leggere Ali d’argento, ossia continuo delle avventure di Faye!!

Il mio voto per questo libro è 9!

2 Risposte a “La gabbia dorata – Trama e recensione”

  1. Siii dalle una possibilità!
    Grazie di essere passata per di qua!
    A presto,
    Il piacere dei libri

  2. Devo dire che già solo leggere la tematica del libro mi da abbastanza sui nervi! Ma immaginare il suo riscatto mi fa quasi stare bene! Io ho solo un suo libro in libreria ma non l’ho mai letto, forse è arrivato il momento di darle una possibilità!

I commenti sono chiusi.